I Nostri Scopi

La Pollicino 2.0 ONLUS – Organizzazione di Volontariato intende:

  • Rimuovere ogni ostacolo che impedisca la piena inclusione sociale ed il pieno sviluppo umano a favore di persone affette da disabilità (bambini, giovani, adulti) di natura fisica, psichica, genetica, soprattutto nell’ambito territoriale della Valle Brembana per favorire l’integrazione sociale, culturale, ludica, sportiva e lavorativa nella comunità di appartenenza;
  • Promuovere la crescita e lo sviluppo del disabile per un miglior inserimento nel tessuto sociale, territoriale e produttivo, sviluppando progetti per supportare i più piccoli nell’apprendimento di base, progetti volti a consolidare le capacità del disabile, progetti per accompagnare il disabile giovane adulto verso l’attività lavorativa, progetti d’inserimento del disabile adulto nel mondo del lavoro;
  • Rendere possibile ed effettivo il principio delle pari opportunità fra le persone disabili e i normodotati, in riferimento e in godimento dei diritti di cittadinanza;
  • Promuovere la cultura dell’informazione, della formazione, della comunicazione, per facilitare la comprensione della disabilità;
  • Promuovere un maggior grado di indipendenza e autonomia delle persone disabili in relazione al personale stadio di disabilità;
  • Promuovere la formazione del volontariato verso il disabile con la partecipazione a corsi propedeutici e di istruzione, anche con il supporto degli studenti delle scuole superiori di specifica attinenza istruttiva (con opportunità per gli studenti di acquisire crediti scolastici);
  • Promuovere progetti di sensibilizzazione delle istituzioni verso la disabilità.

L’Organizzazione si propone di svolgere ad esempio le seguenti attività:

  • Promozione ed organizzazione di attività sportiva di carattere non agonistica per disabili: piscina, ginnastica, calcio, basket… volti al miglioramento della forma fisica, l’autostima e favorire l’integrazione sociale;
  • Organizzazione di gite e visite guidate per disabili di carattere culturale, ludico, sportivo…al fine di favorire la mobilità, la cultura e l’inclusione del disabile in ambito sociale;
  • Organizzazione di gruppi di ascolto rivolto alle famiglie del disabile al fine di stimolare momenti di incontro, di crescita e di interscambio sulle difficoltà e potenzialità dell’handicap;
  • Organizzazione di eventi-percorsi volti al miglioramento dell’apprendimento, della socializzazione, dello sviluppo emotivo-sensoriale;
  • Organizzazione e/o promozione di corsi base e avanzato per la persona disabile in: lettura e scrittura, informatica, inglese, arte, teatro, danza, cucina, ortobotanica, piccolo artigianato… volto all’apprendimento e/o consolidamento delle capacità del disabile in attività necessarie all’inserimento attivo nella comunità scolastica e lavorativa;
  • Creazione di spazio bibliotecario per permettere al disabile di accedere alla lettura dunque alla cultura anche con materiale potenziato, sviluppando anche letture di gruppo, a tema… utilizzando anche strutture pubbliche già presenti in loco;
  • Creazione del Giornalino dell’Organizzazione volto all’aggiornamento mensile/annuale dell’Organizzazione con la partecipazione attiva del disabile sia nella stesura degli articoli, sia nella pubblicazione, che nella distribuzione.

Per riuscire a realizzare tali obiettivi l’Organizzazione ha bisogno dell’aiuto e del supporto di tutti, ognuno per le proprie possibilità e capacità, perché si è soliti pensare al Mondo del disabile come ad un Mondo lontano, sconosciuto e tragico, in realtà è molto più vicino e sereno di quanto si possa pensare, e se lo si conosce davvero si riesce ad avere un’esistenza certamente più appagante.